Rettili e Anfibi.
da SteT
#5879
Ciao a tutti!
Ho letto l'articolo sulla "meganatrix"... Ricordo che all'epoca la stessa foto venne pubblicata sul forum naturalistico di naturamediterraneo e il giudizio immediato di tutti fu: bufala e crimine contro un povero rettile.

Comunque è un piacere ritrovare glia rticoli :)
da cranyc
#5883
: Love : Fonte: Anfibi e RETTILI Arnaldo Mondatori Editore , Milano l'edizione luglio 1968 Lilia Capo caccia fotografie di Aldo Margiocco : Love :
Riassunto:
: Thumbup : Biscia o natrice dal collare Natrix natrix (Linnaeus)
Tutte le bisce d'acqua italiane appartengono al genere natrix, caratterizzato oltre che dai costumi acquatici dall'avere il capo triangolare , bocca ampia, pupilla rotonda, dorso ricoperto da scaglie lanceolate e percorse da una evidente carena.. La specie più comune e nota del genere è la natrix natrix o biscia dal collare, facilmente riconoscibile per la presenza ai lati della nuca di due macchie semilunarei chiare( particolarmente marcate nei giovani, ove sono biancheo gialle, meno marcate negli individuidi grandi dimensioni, ove sono di un pallidoolivastro) messe in evidenza dalla presenza posteriormente ad esse, di due macchie triangolari nere. Il dorso è di color olivastro o grigiastro sparsodi piccole macchie nere, il ventre è biancastro concaratteristiche macchie quadrate nere formanti una scacchiera. : Thumbup : Può raggiungere i due metri di lunghezza. : Thumbup :

: Chessygrin : : Thumbup : Quindi non hanno veramente torto quando alcuni dichiarono di aver avvistato esemplari di tre metri : Il primo ragionamento, non dobbiamo dimenticare, che esiste il gigantismo insulare. Francesco Petretti, lo zoologo e naturalista, che collabora con il documentario di GEO e Geo, ha dichiarato qualche anno fa, che gli animali che vivono in Sicilia sono più grandi di quelli che vivono nell'Italia continentale. Fece alcuni esempi: il gufo, l'aquila reale, la volpe, il gatto selvatico, i rettili sono più grandi di quelli che vivono nel continente. Quindi non c'è da meravigliarsi e stupirsi, se, in Sicilia le bisce raggiungono, dimensioni, riguardevoli, di tre metri. : Thumbup :

: Razz : Il secondo ragionamento è semplice. Il rettile raggiunge i due metri, potrebbe capitare sempre l'individuo che fa l'eccezione; il clima, l'abbondanza di cibo, di acqua, la mancanza di agenti inquinanti, l'età, la diffidenza di avvicinarsi alle persone, quindi di sfuggire alle uccisioni perché spesso vengono uccisi perché scambiati per vipere e quindi sono pochi che riescono ad arrivare a tali dimensioni; hanno permesso ad alcuni esemplari di raggiungere i 3 metri. : Razz : Lasciamoli in pace e vedrete che molti e quasi tutti potrebbero arrivare a dimensioni riguardevoli oltre la nostra conoscenza : Love : . Crediamo di saper tutto senza tener conto che uccidendo molti individui giovani è difficile poi sapere, se, realmente arrivano a tali dimensioni. Questa è la mia opinione. : Thumbup :
Lo stesso vale per noi esseri umani, ci sono individui di bassa statura e individui di alta statura. Ci sono persone che possono raggiungere i tre metri, altri pochi cm.
: Eeek : Gli alberi, se, lasciati crescere possono raggiungere dimensioni riguardevoli superando così la nostra conoscenza del mondo. Nelle zone in cui i carpini e le querce vengono tagliati ogni 20 anni come ammette la legge italiana gli individui non sono maestosi come capita in molte zone del mio comune e nei territori circostanti. Hanno tronchi sottili. In zone dove sono sfuggiti al taglio, o per legge o per volere del popolo, gli alberi raggiungono dimensioni maestosi : Love : . : Eeek : Conosco pioppi secolari. Ci sono olmi, salici, querce, faggi, carpini di grandi dimensioni che nessuno aspeterebbe. Perfino alberi da frutto come meli, peri, castagni. Il castagno dove viene tagliato ha tronchi piccol, dove invece, come in un paese qui vicino ci sono bosci con tronchi e rami maestosi. Così vale per tutte le specie : Love : .

: Thumbup : Dalle numerose sottospecie, diffuse in Europa, Nord Africa e Asia occidentale, quattro sono rappresentate nel nostro paese. E' comunissima sia in pianura che a 2000 metri di quota, sia in Italia continentale che in Sicilia, Sardegna e Elba. Abita presso torenti e ruscelli, nei quali nuota con movimenti ondulatoridel corpo, tenendo il capo fuori dall'acqua in vigile attesa della preda preferita. Si nutre sopratutto di rospi, rane, pesci ( anche di dimensioni tali da deformare mostruosamente il corpo dilatabile della cacciatrice.
Le uova, lunghe circa 3 cm, vengono deposte in numero elevato in luoghi asciutti e ben nascosti nella vegetazione. Dopo tre settimane ne escono le piccole natrici, smaglianti nel loro lindo colaretto nuovo, vispe e vivaci, pronte alle prime minuscole cacce. : Thumbup :

: Love : Fonte: Riconoscere i rettili e gli anfibi d'Italia e D'Europa Muzzio pocket guide a cura di Antonio Romano finito di stampare aprile 2004 presso grafica Gravellona Toce , Verbania. : Love :

: Thumbup : Natrice del collare Natrix natrix
Riassunto:
Quasi sempre sempre presente un collare giallo o arancione o bianco bordato di scuro.
Numerose sono le sottospcie, tra cui alcune ancora con status incerto. In Italia vivono le sottospecie Natrix natrix (Nord-Est), Natrix natrix cetti, vive in Sardegna; da taluni autori elevato al rango di specie: Natrix Cetti, Natrix natrix belvetica vive nell'Italia penisulare sinonimo di natrix natrix lanzai, in Sicilia vive il Natrix natrix sicula. Misura lunghezza 2 metri e 10 centimetri : Thumbup : .