Ecologia, Etologia e discussioni generali.
#5873
http://www.msn.com/it-it/viaggi/notizie ... li=BBqg4eo
: Love : Ho trovato interessante questo articolo perché parla di savane inesplorate che si trovano ancora nel Sud Sudan. In questa nazione molto giovane, da anni ci sono terribili guerre tra il nord del Sudan e il Sud Sudan, tra varie etnie per il petrolio e altre ricchezze che si trovano nel sottosuolo; ha ottenuto l'indipendenza nel 2011. A causa di questi conflitti è impossibile esplorare le savane. Ci sono soldati ovunque che non fanno passare nessuno. Il territorio è protetto per circa il 15%. Nonostante le guerre la fauna cerca di resistere. Ci sono ancora i leoni, la giraffa nubiana. C'è la seconda più grande migrazione di mammiferi del continente africano, dopo quello spettacolare della migrazione degli gnu che avviene tra il Parco del Masai Mara e il Serengeti. E' scomparso il rinoceronte bianco settentrionale. Ci sono le paludi più grandi dell'Africa. Mi domando, se, in queste savane inesplorate ci potrebbero vivere specie cripti ancora sconosciute alla scienza? : Love :
https://www.lastampa.it/tuttogreen/2019 ... 1.33702936
: Love : Nel Sud Sudan c'è un' area chiamata Badingilo, territorio molto secco che durante la stagione secca sembra un deserto. Qui vivono i leoni che danno speranza ai scienziati di poter ripartire da questa zona per ripopolare l'Africa sopratutto quella orientale. Dal 1983 ci sono sono state due guerre civili. che oltre a sterminare intere popolazioni di esseri umani a distrutto moti esemplari di molte specie portando alcuni all'estinzione e altri quasi. Nonostante la guerra molte specie resistono, come i leoni la giraffe nubiane, gli elefanti. Qui vive la seconda migrazione di più imponete dell'Africa e del mondo quello del kobo dell'orecchio bianco. La gente e i soldati uccidevano gli animali selvatici per mangiare e uccidevano anche i leoni. Cinque delle 14 specie di mammiferi che migrano sono estinte e altri sono diminuiti. Il Badingilio è un ecosistema integro che dà ottime speranze per far aumentare i leoni nell'Africa orientale dove si è ridotto del 70%. In Sud Sudan hanno già firmato la pace anche se a qualcuno non piace, ma è necessario per salvare vite umane e la biodiversità. I leoni vanno protetti perché ogni sotto specie di questo felino si è adattato a un ambiente particolare, se scompare una sottospecie non potrà più essere sostituita. I leoni del Badingilio si sono adattati a un clima estremo che diventa un deserto durante la stagione secca.; se si estingue sarà difficile rimpiazzarlo. Non si sa quanti leoni esistono ancora nel SUD SUDAN perché questo è un vasto paese con diversi ambienti, che va dalla foresta, alle paludi, alla savana, al deserto e sono inesplorate : Thumbup : . In questo link che ho postato qui sopra c'è la cartina del Sud Sudan con i parchi. Potete cliccarci sopra e si apre la pagina dei progetti. Cliccando anche in altri punti del link. : Love :