La fauna del passato.
da Gaucho
#4394
Ciao a tutti, vorrei chiedere una cosa: i leoni erano presenti in Italia in epoca preistorica? E se sì, quando si sono estinti? La domanda mi è venuta in mente pensando alla scultura preistorica raffigurante un leone, che si trova sull'acropoli di Alatri. Ho pensato che l'unico modo per raffigurare un leone all'epoca era quello di averne visto uno dal vivo, visto che erano ancora lontani i tempi dei circhi, o sbaglio?
#4398
L'immagine del leone è stata ritratta già nel Paleolitico sulle pareti della grotta di Les Combarelles in Dordogna (11000-9000 a. C.), quando l’incontro in natura con la fiera poteva avvenire anche in territorio europeo. Le raffigurazioni rupestri si riferiscono al leone delle caverne europeo (Pantera leo spelaea, che alcuni autori considerano specie a sé stante). Non si può escludere che anche la penisola italiana ospitasse questo animale.
Nel nostro continente, peraltro, il leone era segnalato nella Grecia settentrionale ancora nel v secolo a. C. (Erodoto riferisce un episodio della seconda guerra persiana del 490-479 a.C., durante il quale l’esercito di Serse in Macedonia s’imbatté in alcuni leoni che aggredirono i cammelli da soma dei Persiani, non lontano dalla città di Terme), mentre secondo Dione Crisostomo si estinse in Macedonia solo nel II secolo a. C.
#4399
Grazie mille! Per quanto riguarda la scultura a cui mi riferivo, non so a che secolo risale di preciso, quindi non saprei capire se risale a quando i leoni ancora si aggiravano in Europa.
#4404
Il leone dell'acropoli di Alatri è stato apposto in epoca moderna e si suppone provenga da un monumento funerario romano (vedi E. Polito, Guida alle mura poligonali della Provincia di Frosinone, 2011).
#4406
Mi risultano ritrovamenti fossili risalenti alla fine del Pleistocene, in piena era glaciale, in varie grotte del Nord italia.
Ovviamente però non siamo ancora in epoca storica e non era nemmeno lo stesso leone cacciato da Alessandro Magno bensi un leone della caverne:-)) su google trovate tutto.
Per quanto riguarda leoni di climi meno rigidi sicuramente fino al Miocene e forse oltre c'erano vari felini "tosti" non saprei se tra questi anche il leone ma non mi sembrerebbe strano dato che allora c'erano ippopotami, gazzelle, iene etcetc( mi vengono in mente le interessanti scoperte sul Tanaro, Piemonte)
#4407
Gaucho ha scritto: i leoni erano presenti in Italia in epoca preistorica? E se sì, quando si sono estinti?
La presenza del leone in Italia è documentata da resti fossili noti già nel XIX secolo, appartenenti al Pleistocene di Lombardia, Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Il suo arrivo in Europa è datato a circa 250.000 anni fa (Ioniano), poco prima, pertanto, dell'ultima glaciazione. La sua presenza in Italia è limitata all'epoca preistorica e in Grecia non è più riportato in epoca cristiana.Diversa la situazione nel Vicino Oriente, dove il leone era ancora presente alla fine del Medioevo, segnalato fino al Quattrocento presso il monastero di Deir Hijleh in Palestina, dove lo stesso fondatore del monastero, san Gerosimo, visse secondo la leggenda accompagnato da un leone.
#4408
Esatto, da specificare che i resti che citi sono quelli del leone delle caverne.
Sinceramente non so se la specie fosse effettivamente così vicina alla classica Phantera leo attuale o se il nome ci trae in inganno perchè magari c'è la stessa idfferenza tra un Mammuth ed un elefante odierno.

p.s. Dunque il leone della caverne, chiamandosi Panthera leo spelaea è solamente sottospecie del leone canonico quindi le differenze non dovrebbero essere così marcate...mah....

pagina importante:

http://it.wikipedia.org/wiki/Panthera_leo_europaea