Recensioni, commenti e critiche ai libri criptozoologici.
Avatar utente
da Lorenzo Rossi
#3787
Da Darren Naish mi aspettavo molto di più, ma è un libro tutto sommato godibile, se non ci si aspetta un saggio sulla criptozoologia.
Avatar utente
da Mauro
#3788
Mi aspettavo proprio che qualcuno ne facesse una recensione... : Wink :

Si può quindi considerare zoologia speculativa (tipo i libri di Dixon, tanto per intenderci) applicata alla criptozoologia?
Avatar utente
da Mauro
#3791
Jegriva ha scritto:E' normale che trovo questo libro sono in pdf e non stampato?
Sì, visto che è stato pubblicato solo in formati digitali. : Wink :
#3792
Mauro ha scritto:Mi aspettavo proprio che qualcuno ne facesse una recensione... : Wink :

Si può quindi considerare zoologia speculativa (tipo i libri di Dixon, tanto per intenderci) applicata alla criptozoologia?
Il termine più idoneo sarebbe "zoologia perculativa" (dei vari Coleman, etc.) : Thumbup :
Jegriva ha scritto:E' normale che trovo questo libro sono in pdf e non stampato?
Non saprei, ma considerando il carattere ""frivolo" del volume, un formato ebook è più che sufficiente second me. : Wink :
da valerio
#3794
Lorenzo Rossi ha scritto:Da Darren Naish mi aspettavo molto di più, ma è un libro tutto sommato godibile, se non ci si aspetta un saggio sulla criptozoologia.
Ciao , mi chiamo Valerio e pur essendo iscritto da tempo , non avevo mai interagito rispondendo ai forum o inserendo a mia volta articoli e notizie varie . In merito al libro di Darren Naish , che non ho letto , ieri sera sono stato incuriosito da alcuni criptidi da lui citati nel volume , e in particolare dal tizheruk e dal dingonek. Io immagino , riferendomi anche alle ipotesi formulate negli anni passati , che la teoria chiamante in causa una specie ignota di foca leopardo presente nell'Artico sia accattivante vista la relativa pericolosita' dell'animale in questione ( un esemplare pochi anni fa ha attaccato ed annegato una scienziata inglese al Polo Sud , primo caso conosciuto del genere ) , solo che propendo personalmente di piu' per un'altra ipotesi finora ( mi sembra ) non ancora avanzata e molto meno prosaica : vale a dire che, dietro gli avvistamenti e le leggende inuit di un misterioso animale marino dal corpo serpentiforme e dalla grande aggressivita' ,si possa celare lo squalo della Groenlandia , diffuso nei mari artici , inquietante nell'aspetto ed ancora poco conosciuto , nonchè classificato tra gli squali potenzialmente pericolosi per l'uomo.
Riguardo , invece , il dingonek sono favorevole a due tesi , in particolare : che possa trattarsi di un varano , o addirittura di un pangolino . Voi che ne pensate ? Buona serata ! Valerio.