Pesci e altri organismi marini.
da cranyc
#4767
Spinarello gasterosteus aculeatus ( Linneo)
Fonte: guida dei pesci d'acqua dolce Bent J. Muus Preben Dahlstron Edagricole edizioni agricole Stampato da AKA PRNT Arhus, Danimarca finito di stampare nel 1993
Lo spinarello (gasterosteus aculeatus) (Linnaro) ha caratteri distintivi: tre spine libere sul dorso; placche ossee sui fianchi,. Tre forme che differiscono nel rivestimento di placche: 1) forma trachus, con placche lungo l'intera linea laterale; 2) forma semiarmatus, con placche solo sul corpo e sul peduncolo caudale; 3) forma leiurus, con placche solo sulla parte anteriore del corpo. Recentemente è stato dimostrato che il semiarmatus è un ibrido fra le altre due forme. Dimensioni: 5-8 cm; in mare, lunghezza massima di 11 cm, 3 anni.
Esistono gruppi sedentari e gruppi migratori. Questi ultimi li troviamo nelle forme trachurus e leiurus e nel loro ibrido semiarmatus. Passano l'inverno in mare, per risalire in primavera nelle acque dolci, per la riproduzione, nel periodo marzo luglio. Il maschio, che generalmente è argentato, riveste una livrea nuziale riccamente colorata. Esso costruisce, in acque poco profonde, un nido con frammenti di piante, che vengono tenuti assieme mediante una sostanza mucillaginosa, secreta dai reni del pesce. Il nido viene collocato in una buca, nella sabbia. Il maschio difende energicamente contro gli altri maschi la zona che circonda il nido. Le femmine vengono attratte, o se necessario, costrette a deporre nel nido parte delle loro 100 400 uova. Queste vengono fecondate dal maschio, che quindi allontanala femmina. Parecchie femmine utilizzano lo stesso nido, che finisce per accogliere 300 1000 uova. L'acqua viene rinnovata attorno alle uova, che schiudono in 4 27 giorni, a seconda della temperatura. I piccoli nati rimangono nel nido per circa una settimana, sotto la custodia del maschio. Si disperdono, quindi, tra la vegetazione, nutrendosi di piccoli animali. Durante l'estate scendono in mare, dove formano grandi branchi lungo le spiagge. Le forme sedentarie vivono in canali e stagni ricchi di vegetazione di ogni genere. Sono costituiti quasi esclusivamente dal tipo leiurus. Il cibo consiste di ogni possibile animale di piccole dimensioni. La maturità viene raggiunta ad un'età di 1-2 anni. Questo pesce è mangiato da merluzzi, salmoni, anguille. In certi periodi è stato utilizzato per la produzione di olio e di mangime soprattutto nel Baltico e nelle lagune tedesche.
Distribuzione: dalle Coste dell'Alaska fino al Nord est del Canada e dell' nord est degli stati Uniti d'America passando dal nord Euroasia passando per il Giappone fino all'indocina. Vive lungo le regioni Tirreniche dell'Italia, in Sardegna, nella Pianura Padana, nel Veneto,in Friuli Venezia Giulia, in Francia, in portogallo, In Spagna nelle regioni del Comunidad Valenciana e Cataluna. Nella Pianura Padana, in Istria, In Dalmazia, lungo le coste Balcaniche fino alla Grecia, lungo le coste della Turchia.
Perché ci sono popolazioni sedentarie e altre migrano?
Ultima modifica di cranyc il 17/09/2015, 17:20, modificato 7 volte in totale.
da cranyc
#4768
Fonte: guida dei pesci d'acqua dolce Bent J. Muus Preben Dahlstron Edagricole edizioni agricole Stampato da AKA PRNT Arhus, Danimarca finito di stampare nel 1993
Piccolo spinarello pungitius pungitius (Linneo)
Caratteri distintivi: 7-12 raggi spinosi liberi sul dorso.
Dimensioni: 5-7 cm.
Pesce sedentario negli stagni a densa vegetazione, nei canali e in acque salmastre poco profonde. Costruisce il suo nido fra la vegetazione (staccato dal fondo). Simile nel ciclo biologico allo spinarello comune. raggiunge la maturità dopo un anno. Si nutre principalmente di animali del plancton. Nella regione del Mar Nero vive un parente stretto Pungitius platygaster che si distingue per le spine leggermente incurvate all'indietro.
Distribuzione: Dalle coste dell'Alaska nel nordest del Canada e degli Stati uniti fino al nord dell'Eurasia passando per il Giappone fino all'Indocina. Non vive in Italia e Nell'Europa Mediterranea.