Rettili e Anfibi.
da valerio
#5665
Parliamo un po' della possibile sopravvivenza del varano piu' grande mai esistito al mondo . Il Megalania Priscus era lungo , secondo le stime , tra i 3,50 e i 7,00 mt , abitava l'Australia di 40000 anni fa e potrebbe essere entrato in contatto con i primi aborigeni . Ufficialmente estinto , è inutile dire che si sono susseguiti gli avvistamenti e le segnalazioni in tempi odierni . Escludendo i coccodrilli di acqua salata che vivono solo nel nordovest dell'isola , gli scherzi, le burle e le scorrette identificazioni, è possibile che una manciata di aneddoti e segnalazioni varie possano riferirsi a questa immensa lucertola ? Il calco di un'impronta preso anni fa , è attribuibile ad un coccodrillo marino , o ad altro ?
Avatar utente
da Mauro
#5678
Mi stupisce assai che si chiami sempre in causa la Megalania prisca (o Varanus priscus, viva la diatriba interminabile tra splitters e lumpers!) e mai i coccodrilli mekosucini del genus Quinkana, predatori d'apice terrestri delle medesime dimensioni e con una diffusione fossile decisamente più ampia della Megalania. Beh, anche nella paleontologia ci sono stars e nobodies. : Wink :

Detto questo, visto che è indubbio che la Megalania fosse un predatore d'apice sarebbe senz'altro assolutamente eccezionale che sia riuscita a passare inosservata per oltre 40.000 anni senza che nessuno trovi perlomeno i resti dei loro pasti. A mio parere il fatto che per spiegare mattanze di pecore e simili si usino le solite pantere nere e non un rettile gigante la dice veramente lunga. : Chessygrin :
da valerio
#5689
Quello che affermi è molto interessante : a quanto mi sembra di capire , anche in Australia si segnalano attacchi alle pecore da parte di misteriosi predatori. Coerenza vorrebbe che tali attacchi sarebbero portati da esponenti della fauna australiana di ieri e di oggi come i coccodrilli terrestri che citi . Il fatto che , invece, vengano chiamate in causa le solite pantere , mi fa capire come spesso la criptozoologia abbia quale base di partenza simboli e miti che nulla hanno a che fare con essa , bensì con l'antropologia culturale : la pantera NERA come simbolo di mistero e oscura dimensione dell'inconscio .Inoltre , non chiamare in causa un esponente del passato zoologico d'Australia mi porta a pensare che vi sia anche una certa ignoranza in materia di storia naturale locale . Ma , in ogni caso , sai dirmi di più su tali aggressioni ? Tramontata l'idea del varano gigante , chi potrebbe essere il responsabile ? Dingo , cani randagi, cinghiali , o qualcos'altro ?