Rettili e Anfibi.
Avatar utente
da Mauro
#4922
In passato si era molto parlato di Cu Rua, la misteriosa testuggine gigante che abitava il Lago Hoan Kiem, uno speccio d'acqua nella cittaà vecchia di Hanoi.
L'animale ha vissuto tutti gli eventi della turbinosa storia del Vietnam nel XX secolo: l'occupazione giapponese, la lotta contro i francesi, il tumultuoso avvento del Partito Comunista di Ho Chi Minh, il lungo conflitto cogli USA e la guerra colla Cina.
per questo l'animale era passato da essere considerato una semplice mascotte o curiosità ad una sorta di simbolo del paese, che resiste a tutto quello che il destino può lanciargli contro.

Nel 2011, come al suo solito, Cu Rua stava prendendo il sole su una riva dello Hoan Kiem quando alcuni passanti notarono diverse ferite aperte, probabilmente dovute all'attacco di un'altra testuggine. Questo scatenò un'ondata d'indignazione popolare che obbligò il governo vietnamita a catturare la testuggine a farla curare dai migliori veterinari del paese.
Fu anche presa l'occasione per vedere finalmente a che specie questa bizzarra testuggine apparteneva: con somma sorpresa si scoprì che era una Testuggine a guscio molle gigante dello Yangtze (Rafetus swinhoei). Specie sempre molto rara, al momento è ridotta a tre soli esemplari noti: un maschio ed una femmina nello zoo di Suzhou (Cina) ed un'altra in un piccolo lago alla periferia di Hanoi.
Dopo aver curato la tartaruga, questa venne rilasciata nel suo ambiente naturale anche se le autorità emanarono un triste comunicato "Trattandosi di un animale molto anziano, la sua morte in un breve lasso di tempo sarà inevitabile".

Il 19 gennaio di quest'anno Cu Rua è stata trovata morta nel suo lago. Le autorità vietnamite hanno immediatamente recuperato il corpo e hanno emanato alcuni dati preliminari. Al momento della morte l'animale pesava 200kg e aveva un'età stimata tra i 120 ed i 140 anni. La morte è avvenuta "a causa dell'età estremamente avanzata".
Curioso è stato come questo comunicato sia stato "forzato" dal tam-tam dei social network: numerose persone hanno osservato e ripreso le operazioni di recupero e postato filmati e fotografie. Il governo vietnamita aveva precedentemente chiesto ai media di riportare la notizia solo dopo la chiusura del congresso plenario del Partito Comunista, per evitare che la gente vedesse la morte di questo simbolo nazionale come un cattivo auspicio, ma ha dovuto cambiare rapidamente linea.
E' stato anche assicurato che verrà tenuta una cerimonia per ricordare la testuggine e che il corpo verrà preparato ed esposto al Museo Nazionale di Hanoi.

Fatto curioso è che l'unica altra specie del genus Rafetus (R. eupharaticus) viva a migliaia di chilometri dallo Yangtze, nel bacino dei fiumi Tigri ed Eufrate.
Avatar utente
da El Diablo
#4923
Ne avevo già sentito parlare.

Che invece la specie fosse quasi estinta no.

Siamo sicuri che in Vietnam non ce ne siano di più considerando che non sapevano a quale specie appartenesse il loro simbolo nazionale?
Avatar utente
da Mauro
#4924
A dire il vero c'è un intrigo nella storia.
Per anni i vietnamiti hanno tentato di avanzare l'ipotesi che Cu Rua appartenesse ad una specie esclusiva del loro paese, che avevano battezzato come Rafetus leloi senza alcuno straccio di prova.
Il nome la dice lunga: Le Loi fu il leader dell'insurrezione popolare vietnamita contro i Ming all'inizio del XV secolo... oltre a tutti i problemi che la biologia già ha aggiungiamoci pure un pò di sano campanilismo! : Wink :
da LeonidasJoker
#4925
Non va dimeticato quanto i Vietnamiti ce l'abbiano con la Cina dopo secoli di guerre e invasioni; credo che ammettere che la loro tartaruga preferita venga da lì sarebbe stato uno smacco troppo grosso.
Si sa per caso perché questa specie è in pericolo così critico?
Avatar utente
da Mauro
#4926
LeonidasJoker ha scritto:Non va dimeticato quanto i Vietnamiti ce l'abbiano con la Cina dopo secoli di guerre e invasioni; credo che ammettere che la loro tartaruga preferita venga da lì sarebbe stato uno smacco troppo grosso.
Si sa per caso perché questa specie è in pericolo così critico?
Mai numerosa, la causa principale è la distruzione dell'ambiente, in particolar modo delle rive sabbiose dove è (era?) solita nidificare.
Tieni conto comunque che è una specie pochissimo nota e quasi tutto quello che si viene da interviste sul campo con vecchi pescatori che si ricordano quando l'animale era più numeroso o dalle osservazioni dei due esemplari in cattività in Cina.

Fatto curioso, pare che le tartarughe del genus Rafetus abbiano una carne praticamente immangiabile.
Avatar utente
da El Diablo
#4927
Ho letto che la leggenda vietnamita di "Kim Qui", sembra ci tengano parecchio a queste tartarughe.

Comunque wikipedia dice che i cinesi le mangiano/vano, confermando che sono in grado di mangiarsi qualsiasi cosa si muove, anche se ritenuta immangiabile da tutto il resto del mondo.

Comunque (sono fissato coi comunque) se il futuro della specie è legato ai due esemplari cinesi siamo messi male.

L'unica covata non sterile non si è schiusa comunque (e sono 3 comunque).