Teoria, progetti, segnalazioni, avvisi e pensieri a ruota libera.
da valerio
#4349
Ciao amici di Criptozoo.com , sapete dirmi qualcosa sul ratto baratto ? Mio padre da bambino , dopo essere tornati dagli USA , mi parlava di questo topolino del deserto che avrebbe l'abitudine di penetrare di notte nelle case , prendere un oggetto , portarlo nella sua tana , e riportare al suo posto un altro oggettino preso dalla : Smile : tana stessa . Leggenda o realtà ?
Avatar utente
da Lorenzo Rossi
#4351
A occhio e croce sembrerebbe una sorta di fearsome critter del folklore americano : Wink :
da valerio
#4352
Niente di vero , quindi . Beh , forse è meglio : pensa se questo sorcio ruba il Rolex lasciato sul comodino , ed al suo posto lascia una carta stagnola : Smile :
Avatar utente
da Mauro
#4354
L'unica cosa che così su due piedi mi viene in mente è la figura storica di Jirokichi Nakamura, un celebre ladro-acrobata vissuto in Giappone agli inizi del XIX secolo e divenuto dopo la sua morte un eroe popolare di immensa fama.
Nakamura, prima di venire catturato da un samurai che lo aveva sorpreso in casa sua, era ovviamente ignoto ed era stato soprannominato Nezumi Kozo: Nezumi significa ratto mentre Kozo significa garzone o ragazzo. Il Ragazzo Ratto.

Nel folklore giapponese il ratto non ha la prominenza della Kitsune (volpe) o del Tanuki (cane procione), ma è comunque ben rappresentato. Generalmente è considerato un ladruncolo di grande abilità ma fondamentalmente non malvagio.
da valerio
#4355
Si , mi sembra un bel referente leggendario , questo personaggio del folklore giapponese . Bisognerebbe solo capire quale possibile , esile collegamento esista con la tradizione del ratto baratto americano .
Avatar utente
da Mauro
#4356
valerio ha scritto:Si , mi sembra un bel referente leggendario , questo personaggio del folklore giapponese . Bisognerebbe solo capire quale possibile , esile collegamento esista con la tradizione del ratto baratto americano .
Immigrati giapponesi negli USA o soldati dell'armata d'occupazione?

Le connessioni culturali tra i due paesi sono molto profonde, specie tramite il secondo caso. Ad esempio i soldati americani hanno appreso dai giapponesi la locale arte di ibridazione di camelie e peonie e la hanno riportata a casa, arrivando a superare in diversi casi i maestri. Per fare un esempio la quasi totalità dei cultivar di peonie Itoh (ibridi tra erbacee e arbustive) è stata selezionata negli USA, e il più celebre ibridatore di camelie al momento (Nuccio's Nurseries) ha sede ad Altadena (California).
da ievghenii
#4357
La credenza del ratto baratto deriva dall'abitudine del topo mercante, un roditore nordamericano della famiglia dei criceti, appartenente al genere Neotoma nel quale è rappresentato da una ventina di specie, alcune delle quali vivono nei deserti del sud-ovest. Curioso d'indole, tende a raccogliere e accumulare nella tana oggetti che incontra; ma se già si è impossessato di qualcosa e incappa in un altro oggetto (una spina, una pietra, un chicco) viene da questo attratto e lascia sul posto il primo.
Al simpatico animaletto fu dedicata nel 1957 una storia di Paperino (Paperino e la miniera di Gambadilegno), del grande autore Carl Barks, che si svolge proprio nei deserti presso Los Angeles.