Messaggi inerenti agli animali terrestri.
da Glypto
#4189
Forse non si tratta di un argomento puramente criptozoologico, ma guardate un po':

Immagine

Si tratterebbe di una tavola detta "di Battlefield", rinvenuta in Egitto, ed è stata usata per sostenere che gli antichi egizi conoscessero l'America (assieme alla famosa e discussa cocaina rinvenuta in certe mummie).

Che ne pensate?
Avatar utente
da Mauro
#4191
Beh, riguardo alle famose mummie posso dirti tre cose.

Primo: c'è stata parecchia confusione sulle unità di misura impiegate. I dati presentati al pubblico sono stati ingranditi di tre ordini di magnitudine, più di un'enormità.
Secondo: le tracce di cocaina vengono quasi sicuramente da contaminazione delle apparecchiature utilizzate dall'equipe tedesca che ha effettuato lo studio originale. Purtroppo la contaminazione è un problema gravissimo nei laboratori e sembra che molti colleghi non capiscano che le prassi che già erano discutibili negli anni '90 colle apparechiature che ci sono adesso sono assolutamente inadeguate. Dopo mi chiedono perché voglio cambiare lavoro. : Wink :
Terzo: le tracce di nicotina indicano un'origine alimentare anziché da inalazione. Il colpevole è... il sedano, che gli antichi Egizi consumavano in gran quantità! : Chessygrin :
da Glypto
#4193
Posso chiederti che lavoro fai : Chessygrin : ?

A parte gli scherzi, grazie mille per le precisazioni, comunque, se quell'immagine è vera, quelli paiono proprio dei lama (anche se potrebbero anche essere una qualche antilope disegnata senza corna)
da LeonidasJoker
#4194
Glypto ha scritto:Posso chiederti che lavoro fai : Chessygrin : ?

A parte gli scherzi, grazie mille per le precisazioni, comunque, se quell'immagine è vera, quelli paiono proprio dei lama (anche se potrebbero anche essere una qualche antilope disegnata senza corna)
Sì, sono proprio dei lama. Ne allevavano un sacco in Egitto, e poi li esportavano anche in Asia Minore, come il dotto film "Troy" ci insegna: http://www.youtube.com/watch?v=_jCjL9jBHGg
Me l'avete regalata su un piatto d'argento.
da Massimiliano
#4196
A rima vista, più che lama (Lama glama) i bassorilievi in questione fanno pensare a dei guanaco (Lama guanicoe) o vigogne (Vicugna vicugna).. Tuttavia, se osservate bene, vi accorgerete che le zampe terminano con uno zoccolo e presentano due dita vestigiali (o meglio uno, data la raffigurazione di profilo!), cosa che nei camelidi non avviene mai, e che invece è caeratteristico dei rimanenti sottordini di artiodatili, soprattutto dei ruminanti, come ad esempio i bovidi (tra cui si annoverano appunto antilopi, gazzelle e così via).
La lunghezza degli arti è sicuramente esagerata, ma come proporzioni generali sembra plausibile ritenere che l'autore volesse raffigurare degli esemplari molto giovani.
Avatar utente
da mauro.t
#4198
Massimiliano ha scritto:A rima vista, più che lama (Lama glama) i bassorilievi in questione fanno pensare a dei guanaco (Lama guanicoe) o vigogne (Vicugna vicugna).. Tuttavia, se osservate bene, vi accorgerete che le zampe terminano con uno zoccolo e presentano due dita vestigiali (o meglio uno, data la raffigurazione di profilo!), cosa che nei camelidi non avviene mai, e che invece è caeratteristico dei rimanenti sottordini di artiodatili, soprattutto dei ruminanti, come ad esempio i bovidi (tra cui si annoverano appunto antilopi, gazzelle e così via).
La lunghezza degli arti è sicuramente esagerata, ma come proporzioni generali sembra plausibile ritenere che l'autore volesse raffigurare degli esemplari molto giovani.
Bella analisi! A prima vista ciascuno vede un po' quello che gli sembra. Se si analizzano con cognizione i dettagli, si evitano inutili speculazioni. In effetti potrebbe essere benissimo un giovane esemplare di gazzella o antilope. La giraffa non ha le dita vestigiali così evidenti, sono nascoste in una callosità.
Avatar utente
da Mauro
#4200
Ottima vista ed ottima analisi, Massimiliano. : Thumbup :
Avatar utente
da beringei
#4651
Potrebbero essere gerenuk (Litocranius walleri).
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.