Messaggi inerenti agli animali terrestri.
da cranyc
#5868
https://www.criptozoo.com/notizie/2017/ ... adre-david
Fonte: Guarda e scopri Mammiferi consulente editoriale Juliet Clutton Brock Fabri editore 2002.
questo libro non ne parla molto. Ecco cosa c'è scritto: il cervo di padre David (ELAPHURUS DAVIDIANUS) insolita nella forma, ha una faccia equina, zoccoli larghi e coda lunga. un'altra caratteristica sono i palchi delle corna che vanno da dietro in avanti. Fulvo grigio in inverno rosso bruno in estate. Fu reintrodotto in Cina nelle praterie aperte negli anni ottanta. Si estinse in natura, ma fu salvato dall'allevamento in cattività in Gran Bretagna.
La gran Bretagna ha fatto molti danni con la colonizzazione sia alla biodiversità sia alla società e alle popolazioni indigene. Gli inglesi praticavano la caccia safari insieme ai nobili locali per creare legami diplomatici e si divertivano, portando così alla rarefazione molte specie come rinoceronti, tigri, orsi , elefanti, leoni, zebre, cervidi. Molti di loro si sono pentiti e hanno cercato di rimediare attraverso lo studio e la conservazione delle specie. L'allevamento in cattività è stato una delle strade per salvare molte specie che altrimenti non sarebbero sopravvissute, come appunto il cervo di Padre Davide. Ci sono in Gran Bretagna più specie di cervi, di piante e uccelli che dei paesi di origini. Sono stati presi nel vasto impero Britannico e portati in gran Bretagna per essere allevati e studiati e fatti conoscere ai cittadini. In Gran Bretagna c'è il mosco Alpino (moschus chrysogaster), il muntjak (muntiacus reevesi), l'idropote o cervo di palude (hydroptes inermis), la renna (rangifer tarandus), il cervo di padre Davide (ELAPHURUS DAVIDIANUS) più numerosi che nei loro paesi di origine. Nei loro paesi di origine rischiano l'estinzione. Nel Regno Unito queste specie prosperano. Grazie alla Gran Bretagna molte specie non rischiano completamente l'estinzione. Il muntjak e l'idropote si possono incontrare vicino Londra. Questi animali, se non fossero stati allevati fuori dalle loro regioni originali , oggi sarebbero estinti. In Gran Bretagna ci sono grandi zoologi sia nel passato e sia nel presente. La conservazione della natura è molto sentita in questo paese. Charles Darwin era inglese. Io quando stavo in Inghilterra a Londra ho cominciato ad andare a scuola all'età di cinque anni; tra le materie importanti c'era la conoscenza della zoologia e della conservazione della natura. Almeno tre volte a settimana la maestra ci parlava di una specie di animale: ci parlava del comportamento, della conservazione e quali rischi che ogni specie poteva avere. Ricordo che ogni tanto veniva in classe un signore, che non ricordo chi era, a parlarci degli elefanti e portava i pezzi di zanne dei pachidermi e c'è le metteva in mano; noi bambini passavamo le zanne ai compagni della classe. All'età di cinque anni già conoscevo i pericoli che correvano le tigri, gli elefanti e altre specie. Ci portava una volta all'anno allo zoo di Londra per farci sensibilizzare e amare gli animali; ma anche a farci capire che non sono giocattoli. Ricordo che io volevo accarezzare la testa di una foca nera, non so quale specie era, ma lei mi rimproverò perché mi poteva mordere. Adesso non so cosa insegnano a scuola in Gran Bretagna, ma quando andavo io, ci sensibilizzavano sulla conservazione e la conoscenza degli animali. Per non parlare di educazione stradale, igienica e religiosa.
Nel libro citato all'inizio dell'argomento si conoscono circa 45 specie di cervi che compongono la famiglia dei cervidae. Sono artiodattili, con quattro dita visibili su ciascun piede. Il primo dito è stato praticamente perso e il secondo e il quinto sono piccoli, lasciando che il terzo e il quarto sostengono il peso corporeo. I sensi sono sviluppati per individuare meglio i predator. I palchi sono ramificati e ricrescono ogni anno. Solo il maschio ha i palchi, eccetto nelle renne, dove crescono anche nelle femmine. Si trovano in tutti i continenti, in molte regioni sono stati introdotti in nuove regioni nei secoli.