Messaggi inerenti agli animali acquatici.
Avatar utente
da Dittoroby
#5470
Salve, volevo sentire alcuni pareri riguardo al libro "In The Wake of Sea Serpents", uno dei grandi lavori di Heuvelmans. L'avete letto? E' un libro raccomandabile? Da quello che ho visto, mi è sembrato molto interessante, ma aspetto qualche vostra opinione. Inoltre se conoscete altri libri, sempre a tema criptidi acquatici, che volete consigliarmi fate pure, magari qualcuno non l'ho letto e scopro quindi nuovi lavori. Grazie dell'attenzione.
Avatar utente
da Mauro
#5471
E' un pezzo di storia e si legge ancora bene, ma il maggior problema è che dai tempi in cui è stato scritto alcune teorie che Heuvelmans portava a supporto delle sue idee sono completamente cambiate: vedi l'evoluzione dei cetacei. Questo praticamente invalida tutta la sezione sulla catalogazione dei serpenti di mare, dal momento che questa si appoggia in buona parte su come negli anni '50 e '60 veniva vista l'evoluzione dei cetacei.
Bisogna qui ricordare che Heuvelmans scrisse questo libro non partendo da zero, ma per correggere la teoria di Anthonie Oudemans che aveva cercato di spiegare tutti gli avvistamenti di serpenti di mare con la fantomatica superfoca da lui battezzata Megophias megophias. Teoria che già ai tempi di Oudemans veniva considerata spazzatura. Visto che Oudemans, a differenza di Heuvelmans, non dedicò la propria carriera alla criptozoologia viene il dubbio o che stesse prendendo in giro il prossimo o che avesse capito subito che la sua chiamata era l'acarologia .

Detto questo sui criptidi acquatici un ottimo libro che ho letto di recente, forse il migliore sul tema negli ultimi anni è A Monstrous Commotion di Gareth Williams, dedicato a Nessie o, per essere più corretto, agli uomini che hanno creato Nessie.
Avatar utente
da Lorenzo Rossi
#5472
E' ancora interessante per quanto riguarda gli avvistamenti, ma considera che molti di quelli segnalati si sono poi rivelati delle bufale. Sulle teorie riportate, ha già risposto Mauro. Un volume che le "rispolvera" è In the Wake of Bernard Heuvelmans. E' carino dal punto di vista della biologia speculativa (se l'animale x esiste davvero ed è fatto come dice Heuvelmans è più probabile che si tratti di z piuttosto che di y), ma non va preso troppo sul serio.
#5473
Ciao a tutti.

Il libro di Heuvelmans devo ancora leggerlo (me lo sono appena preso per Natale) quindi non posso darne un parere. Fra gli altri libri che ho letto sui criptidi acquatici uno che mi sento di consigliare è quello di Roy P. Mackall "The monsters of Loch Ness". Come si può capire dal titolo riguarda il celebre mostro del lago scozzese. Indipendentemente dal fatto di credere o meno al mostro il libro è interessante per il metodo intrapreso dall'autore per l'analisi del fenomeno molto meticoloso ed interessante. Devo inoltre far notare che anche questo libro è un po' datato e va preso come tale.

Stefano